Ambulatorio di Endocrinologia

Dr.ssa Mossa Paola Specialista Endocrinologa Cagliari

Home

Sitemap

 

Ipotiroidismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 
Vai a: Navigazione, cerca
Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non sono riferibili né a prescrizioni né a consigli medici – Leggi le avvertenze

L'ipotiroidismo è una disfunzione della tiroide dovuta a ridotta secrezione degli ormoni tiroidei Tiroxina e Triiodotironina.

Indice

[nascondi]

Effetti [modifica]

Gli effetti della scarsa presenza di quest'ormone producono modificazioni sostanziali del metabolismo dell'intero organismo. L'appetito del paziente è compromesso, facile affaticabilità, diminuzione della frequenza cardiaca, vi è un calo della libido, talvolta aumento di peso, stipsi, torpore mentale, frequente sonnolenza per cui il paziente tende a dormire 10-14 ore al giorno, intorpidimento muscolare che vede i muscoli rilasciarsi lentamente dopo contrazione, ridotto metabolismo di tutte le ghiandole endocrine con i relativi scompensi che ne derivano, menorragia e polimenorrea ovvero flussi mestruali eccessivi o eccessivamente frequenti. A volte può essere riscontrata ipoglicemia reattiva (un calo della glicemia dopo un pasto ricco di carboidrati, con sintomi come sonnolenza e ansietà)[1].

L'ipotiroidismo spesso è conseguenza di un processo autoimmune e provoca un progressivo danno della ghiandola tiroide con esito in fibrosi; lo scarso funzionamento della ghiandola può essere talvolta dovuto al mancato apporto con la dieta delle giuste quantità di iodio circa 50 mg l'anno, può così scatenare gozzo endemico colloide, ovvero notevole ingrossamento della ghiandola tiroide circa 15-20 volte più delle normali dimensioni; altre cause per lo più genetiche dovute alla mancata captazione dello iodio o all'assenza di geni che codificano per enzimi essenziali nella formazione di Tiroxina e Triiodotironina causano gozzo endemico idiopatico con ingrossamento simile alla patologia precedente.

Se la patologia insorge durante l'infanzia, influisce sullo sviluppo, in particolare delle cellule cerebrali. Se non curata velocemente può portare a deficienza mentale permanente (cretinismo), a difetti della parola e dell'udito, disordini della stazione eretta, obesità o nanismo. Nell'adulto, la forma più comune di ipotiroidismo è la tiroidite di Hashimoto. Questa patologia è causata da degli anticorpi prodotti dal sistema immunitario che distruggono la tiroide.

Cure [modifica]

In genere avviene con la somministrazione di un ormone sintetico, la levotiroxina sodica, che generalmente deve essere assunta dal malato per tutta la vita. Il trattamento della patologia con Tiroxina assunta oralmente determina il quasi completo ripristino della normalità tanto che pazienti con ipotiroidismo hanno potuto raggiungere il novantesimo anno di età dopo 50 anni di terapia.

Epidemiologia [modifica]

Un tempo era comune nelle Alpi Europee e nell'America del Nord (Grandi Laghi). Attualmente l'ipotiroidismo endemico viene prevenuto somministrando alla popolazione sale iodato e aggiungendo iodio all'acqua potabile. Ai giorni nostri questa patologia si riscontra ancora negli Stati del Terzo Mondo come il Nepal, la Nuova Guinea e lo Zaire.

Voci correlate [modifica]

Collegamenti esterni [modifica]

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Ipotiroidismo"
Mossa Paola Specialista Endocrinologia Malattie Metaboliche e del Ricambio http://www.pask.it
  medici specialisti - dietologia e scienza dell\'alimentazione, salute e benessere Cagliari http://www.xdirectory.it AbcItaly.com